top of page

ING. GIANLUIGI PIRRERA

Ingegnere idraulico (Università di Palermo, 1982) e sanitario-ambientale (Università di Napoli, 1983), nato nel ‘57, socio esperto docente dell’AIPIN (Associazione Italiana per l’Ingegneria Naturalistica, materia per la quale ha ricevuto nel 2018 un Award Internazionale), www.aipin.it di cui è Vice Presidente oltre che  delegato della EFIB (Federazione Europea di Soil & Water Bioengineering www.efib.org) e delegato CATAP (il Coordinamento delle Associazioni Tecniche e Scientifiche per l’Ambiente e il Paesaggio www.catap.eu ). E’ inoltre consigliere nazionale SIEP – Iale (Società Italiana per l’Ecologia del Paesaggio, www.siep-iale.it/).

Lavora dal 1983 con approccio olistico nei settori acque, restauro ecologico e analisi ambientale. Ed inoltre rifiuti, bonifiche, suoli artificiali, desertificazione, pianificazione ambientale, verde pensile, paesaggio ecologico ed urbano; rinaturazione, depurazione naturale e aree umide.

Per l’Ingegneria Naturalistica e la Depurazione Naturale è stato consulente ONU a Cipro Nord.

Dal 2019 è Componente Commissioni Giudicatrici UREGA Regione Siciliana per i settori Rifiuti, Rischio Idrogeologico e Impianti.

Dal 2012 al 2023 è stato Componente dell’Osservatorio Regionale per la Qualità del Paesaggio.

 

Ha gestito diversi progetti europei tra cui due Life: uno sulle specie prioritarie delle isole Eolie e un secondo sull’urbanizzazione costiera.

Tra gli altri progetti dal 2009 – 2021 interventi di rinaturazione e di wild life management nelle aree umide dell’oasi WWF Bosco di Vanzago (Milano), compensazione ambientale per EXPO 2015 dirigendone anche il monitoraggio.

Ha condotto e conduce ricerche sul verde tecnico: biotecnica (specie mediterranee per la bonifica e rinaturazione delle discariche, verde pensile e barriere vegetative); paesaggio antico e paesaggio urbano, sull’ecologia industriale e sulle NbS (Nature based Solutions), soprattutto per i tecnosuoli e i suoli tecnogenici da recupero dei rifiuti organici e da terre e rocce da scavo.

 

Dal 2012 ha ricevuto n. 8 Premi e Awards inerenti il Paesaggio e l’Ingegneria Naturalistica tra cui: Award internazionale SWB Soil & Water Engineering EFIB-ECOMED (Madrid, 23 novembre 18) per i tecnosuoli e la desertificazione e, nel 2015, la Menzione Agritecture & Landscape EXPO Milano 2015 per “Danisinni: Agritecture & Culture” (pubblicato alla Biennale del Paesaggio di Barcellona).

 

Ha all’attivo diverse pubblicazioni tra cui, dal 2004, 6 libri sulle aree umide, biotecnica arbustiva, ingegneria naturalistica, analisi ambientale, Paesaggio urbano e mediterraneo.

 

Dal 2005 al 2013 docente a contratto di Ingegneria Naturalistica e di VIA in vari Master di II livello (tra cui Diritto dell’Ambiente e R.A.I.N. Recupero Ambientale e Ingegneria Naturalistica) e corsi di laurea dell’Università di Palermo (Facoltà di Agraria, Architettura, Giurisprudenza e Scienze Naturali). Dal 2004 svolge attività formativa per associazioni professionali ed organizzazioni internazionali in Brasile, Cipro, Malta, Messico e Spagna ed è relatore in convegni sul restauro ecologico e sul paesaggio. Esperienze lavorative anche a Mauritius.

 

email jl.mine@libero.it
cellulare +39 3472313990

Profilo professionale 2023

Profile 2023 (EN)

 

 

Interviste Ingegneria naturalistica e rigenerazione del suolo - intervista a Gianluigi Pirrera 

                   “Verde Tecnico in Città e per l’Edilizia” Intervista su Radio News 24 del 13 Luglio 2020

bottom of page